Campioni della conoscenza

Venerdì 13 Maggio Your Future Festival dedica la giornata al tema: “conoscenza è crescere”. L’Università guarda al futuro, ai più piccoli, cercando di affascinarli e avvicinarli al mondo della scienza, ma anche agli studenti delle superiori per accompagnarli  a scegliere la propria strada. “Voi qui potreste diventare i campioni di domani - ha detto il Rettore Sauro Longhi in aula magna a Medicina parlando di fronte a 250 bambini delle elementari - campioni della conoscenza. Vi piacerebbe andare sulla luna? Scoprire cose nuove? Qua dentro, in queste stanze, nei laboratori sono tutti come degli astronauti, sono degli esploratori che cercano di scoprire quello che non si conosce, andare dentro la materia, dentro gli atomi e capire come siamo fatti”.

Alle 9 alla Facoltà di Medicina il Preside Marcello Mario D’Errico ha accolto 6 scuole elementari provenienti da Ancona, Jesi e Loreto per un totale di 250 bambini. Negli spazi dell’unviersità c’erano 16  postazioni con attività guidate da ricercatori della Politecnica delle Marche nelle varie aree Medicina, Scienze, Agraria, Ingegneria ed Economia. E’ stata una festa, la festa della scienza spiegata giocando ai bambini che si sono appassionati alle fragole, ai robot ma anche agli insetti mimetici.

Si chiama Microgenius ed è un’attività consolidata all’interno di Your Future Festival ripetuta con successo ieri mattina (venerdì 13 maggio).  In piccoli gruppi hanno potuto sperimentare il gusto facendo dei test di assaggio con delle fragole e scoprendo le differenza tra una fragola commerciale acquistata oggi e una raccolta ieri mattina nell’azieda agraria dell’univpm (tra queste c’era anche una varietà creata e brevettata dall’unvpm particolarmente apprezzata dai bimbi perchè saporita e dolce). Due ricercatori hanno parlato del mimetismofacendo fare un gioco a quiz e mostrando loro diversi insetti, fasmidi e le mantidi religiose. Diverti-suolo è il nome usato per un’attività da due pedologhe, due scienziate che studiano il suolo. Il terreno è una risorsa esauribile e va tutelata come l’acqua, spiegano ai bimbi, facendo vedere loro come si forma il suolo ricostruendo i vari strati in un bicchiere. I bambini hanno anche effettuato l’estrazione del DNA da una banana, scoperto il funzionamento dei polmoni e i danni del fumo e il funzionamento di circuiti nei pc e nei robot.

Contemporaneamente è andato in scena alla Mole Vanvitelliana il “Festival dello studente 2016” che ha coinvolto circa 500 ragazzi delle Scuole Secondarie di Secondo Grado della provincia di Ancona e, più in generale, tutta la cittadinanza. Gli studenti hanno collaborato con enti pubblici e privati e attraverso dei gruppi di lavoro (co-working), hanno proposto le loro idee concrete per la riqualificazione e il miglioramento delle zone principali del territorio. Il Festival dello studente è stato organizzato dall’associazione Shape con la collaborazione di Comune di Ancona e Univpm.