In 700 per ascoltare Cacciari

Più di 700 persone, l’Aula Magna d’Ateneo strapiena per ascoltare Massimo Cacciari, un filosofo si interroga sull’anima venerdì 13 maggio. Your Future Festival, il festival della conoscenza dell’Università Politecnica delle Marche, parla anche dell’anima. Non si può ignorare la categoria “anima” se si vuole rispondere alla domanda “chi è l’uomo?”.

“Le Giornate dell'anima, il festival pensato dall’Arcidiocesi di Ancona Osimo dedicato alla coscienza si incontra - ha detto il Rettore Sauro Longhi - con Your future festival che l’Università ha dedicato alla conoscenza. Si tratat di una contaminazione come spesso facciamo con temi, persone, tesi diverse in quest'aula. Questa mattina abbiamo ospitato 350 bambini delle scuole elementari alla facoltà di Medicina per appassionarli alla scienza, uno spettacolo solo guardarli, li ho invitati a chiedere tanti perché ma soprattutto ho chiesto loro di sognare e di immaginarsi domani campioni della conoscenza. Per diventare campioni cosa bisogna fare? Una bambina ha risposto: bisogna studiare. Per lei era chiarissimo e per me forse, da insegnante, è stata la risposta più bella. Come si studia la tecnologia anche i segreti dell'anima vanno compresi e studiati.

Massimo Cacciari si è interrogato sul’anima tenendo il pubblico attento per più di un’ora.  Il professore è partito da una domanda: “Sono vari i significati che può assumere la parola “anima” nella nostra cultura ma c'è un comune denominatore, questa domanda: qual è l'organo che ci permette di conoscere l'anima? Ci dev'essere qualcos'altro oltre al tatto, l’udito, l’olfatto, il gusto e la vista.. C'è un organo specifico del conoscere? Ed è proprio l'Europa la terra dove il problema dell'anima si pone in questi termini scientifici.”

”La passione del filosofo è quella di dimostrare l'incorruttibilita dell'anima, non gli basta dire che è un soffio. Come dimostri però che l'anima è incorruttibile? La filosofia, la scienza, il sapere non sono  forse capaci di affermare qualcosa che è incorruttibile immortale necessario eterno? Come fai a supporre l'immortalità di un essere? Chiamandola anima“.